Lavoratori sportivi: accesso alle prestazioni di disoccupazione

Con la  Circolare INPS n. 67 del 20 maggio 2024 sono state delineate le disposizioni che prevedono la tutela contro la disoccupazione in favore sia dei lavoratori sportivi del settore professionistico e dilettantistico, i quali potranno accedere alla NASpI (Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego), sia dei lavoratori sportivi del settore dilettantistico titolari di contratti di collaborazione coordinata e continuativa, per i quali è previsto l’accesso alla DIS-COLL ( Indennità di disoccupazione mensile).

Essa è diretta emanazione del Decreto legislativo 28 febbraio 2021, n. 36, le cui norme sono entrate in vigore con decorrenza 1° luglio 2023; quest’ultimo definisce “lavoratore sportivo l’atleta, l’allenatore, l’istruttore, il direttore tecnico, il direttore sportivo, il preparatore atletico e il direttore di gara che, senza alcuna distinzione di genere e indipendentemente dal settore professionistico o dilettantistico, esercita l’attività sportiva verso un corrispettivo”.

La tutela si estende anche ai tesserati che svolgono mansioni necessarie per lo svolgimento di attività sportiva, ad esclusione di quelle di carattere amministrativo-gestionale e ai titolari di rapporti di collaborazioni coordinate e continuative. – Art. 25 del decreto legislativo n. 36 del 2021, commi 1 e 2.

L’art. 33 del citato Decreto ha ampliato quindi la platea dei beneficiari della NASpI, estendendo la stessa ai lavoratori sportivi subordinati, iscritti al Fondo Pensione dei Lavoratori Sportivi, a prescindere dal settore professionistico o dilettantistico in cui essi svolgono la prestazione.

I lavoratori sportivi subordinati possono accedere alla prestazione NASpI per gli eventi di disoccupazione involontaria intervenuti a fare data dal 1° luglio 2023, ferma restando la presenza dei requisiti previsti dalla normativa.

In relazione ai lavoratori sportivi, titolari di contratti di collaborazione coordinata e continuativa, norma di riferimento è l’articolo 35, comma 2, il quale prevede che il diritto all’assicurazione previdenziale e assistenziale e che discende dall’essere iscritti, con decorrenza dal 1° luglio 2023, alla Gestione separata di cui all’articolo 2, comma 26, della legge n. 335 del 1995.

La domanda può essere presentata con i consueti canali telematici; rivolgiti alla sede CONFUNISCO più vicina a te!

Post correlati

Esonero contributivo per assunzione badanti / Novità 2024

La CONFUNISCO, guidata dal presidente nazionale Giovanni Cafaro, conclude un significativo tour siciliano con incontri chiave a Enna e Catania. Questa iniziativa sottolinea l’obiettivo dell’organizzazione di rafforzare la sua presenza e rappresentanza nel territorio, ascoltando e dando voce alle comunità locali. Un passo avanti verso una maggiore tutela e assistenza per lavoratori e cittadini.

Scopri di più »

Prorogata la Carta ‘Dedicata a Te’: Più Tempo e Risorse per le Famiglie Italiane 

Il Ministro dell’Agricoltura Francesco Lollobrigida annuncia la proroga per l’attivazione della carta “Dedicata a Te”, estendendo il termine fino al 15 dicembre. Grazie al decreto Masaf-Mimit-Mef, le famiglie beneficiarie potranno ora contare su un credito aggiornato di 382,50 euro, arricchito da un bonus extra di 77,20 euro per acquisti alimentari o carburante. Un’iniziativa mirata a sostenere i nuclei familiari italiani, senza necessità di presentare domanda, per una risposta concreta alle sfide economiche del momento.

Scopri di più »

CONFUNISCO rafforza la sua presenza in Sicilia: un impegno per la comunità”

La CONFUNISCO, guidata dal presidente nazionale Giovanni Cafaro, conclude un significativo tour siciliano con incontri chiave a Enna e Catania. Questa iniziativa sottolinea l’obiettivo dell’organizzazione di rafforzare la sua presenza e rappresentanza nel territorio, ascoltando e dando voce alle comunità locali. Un passo avanti verso una maggiore tutela e assistenza per lavoratori e cittadini.

Scopri di più »
Confederazione e Unione di Sindacati Autonomi