X
Loading...
Reddito di cittadinanza, così la Gdf va a caccia del lavoro nero
print

Reddito di cittadinanza, così la Gdf va a caccia del lavoro nero

giovedì 31 ottobre 2019

L’imprenditore che dà lavoro senza contratto rischia una «maxi sanzione maggiorata del 20%» e non potrà beneficiare della cosiddetta «diffida», che gli consente di regolarizzare lavoratore in nero per sanare l’irregolarità

L’imprenditore che dà lavoro senza contratto rischia una «maxi sanzione maggiorata del 20%» e non potrà beneficiare della cosiddetta «diffida», che gli consente di regolarizzare lavoratore in nero per sanare l’irregolarità